Ville Agricole : agriturismo a vicenza
 


Confagricoltura: Vino      Andrea Palladio

->  home ->  prodotti tipici vicentini ->  cultura ->  informazioni ->  piantina
 
Casa Cecchin

AZIENDA VITIVINICOLA
CASA CECCHIN

Via Agugliana 11
36054 Montebello Vicentino (VI)
Telefono 0444.649610
Fax 0444.542917
www.casacecchin.it

Richiedi info

 

L'Azienda Agricola Casa Cecchin si estende per circa 10 ettari di terreno collinare di origine vulcanica. Nata per l'impegno del titolare Renato coadiuvato dalla famiglia ha posto in un luogo antico e ricco di storia nuovi vigneti e una moderna cantina nel pieno rispetto della tradizione vitivinicola della zona tramandate da secoli.
Qui ogni singolo vigneto ha trovato ubicazione a seconda del terreno e dell'esposizione a sole e venti.
I vigneti occupano una superficie di circa 7 ettari con viti coltivate a pergola aperta, con un minimo carico di gemme e con trattamenti scrupolosamente calibrati. Tutti i vigneti sono dotati di irrigazione a goccia.
La cantina, moderna, funzionale e attrezzata, cura unicamente due uve, ma propone nelle versioni più nobili i suoi quattro vini fra i quali, vero fiore all'occhiello è il vino spumante metodo tradizionale classico da vitigno eminentemente autoctono.
La visita alla cantina, che è costruita in modo da armonizzarsi con il profilo naturale della collina, e che si sviluppa in sotterranei a temperatura pressochè costante, dà all'ospite, sempre gradito, la magica sensazione di essere in simbiosi con la natura.

Casa Cecchin

I vini: il Gambellara Classico, viene prodotto esclusivamente con uva Garganega, selezionata in vigneti di proprietà dell'Azienda situati nel cuore della D.O.C. Gambellara. Il mosto fiore ottenuto da spremitura soffice viene fatto fermentare ad una temperatura controllata onde preservarne i profumi. Il vino viene conservato in serbatoi di acciaio per poi essere imbottigliato in primavera. Caratteristiche Organolettiche: colore giallo paglierino. Profumo fruttati intenso con evidenti note minerali. Sapore asciutto e pieno con finale amarognolo tipico dell' uva Garganega. Abbinamenti Gastronomici: adatto a minestre e risotti con primizie, uova e asparagi, nonchè pesce di mare, molluschi e crostacei. Servire a 10-12º C.
Il Durello Superiore dei Monti Lessini rappresenta uno dei vini più inconsueti e particolari prodotti in italia, ottenuto da un'uva autoctona, la Durella. L'uva viene raccolta al gusto grado di maturazione e vinificata in bianco con fermentazione in serbatoi di acciaio. Grazie alla sua struttura il vino ha una lenta evoluzione e conserva intatti i suoi pregi per due anni e più dalla data dell' imbottigliamento che avviene in primavera. Caratteristiche Organolettiche: colore giallo paglierino. Profumo delicato e caratteristico che ricorda la mela cotogna unito a sentori minerali. Sapore inconfondibile, fresco e vivace che stimola notevolmente la salivazione. Abbinamenti Gastronomici: adatto in abbinamento ai secondi piatti di pesce azzurro e d'acqua dolce, come l'aringa, lo sgombro e l'anguilla. Sposa molto bene i piatti della tradizione vicentina come le lumache, la soppressa e soprattutto il baccalà alla Vicentina. Servire a 10-12º C.
Il Durello Spumante Metodo Classico dei Monti Lessini è l'evidente dimostrazione della naturale vocazione di questo vino ad essere spumantizzato. L'uva Durella, selezionata e vinificata in bianco, costituisce una base sorprendente che viene portata alla presa di spuma in azienda con il metodo tradizionale tipico della Champagne. Locali interrati, temperatura costante, assenza di luce e rumori consentono la lunga maturazione (almeno 36 mesi) necessaria a questo vino per diventare un' ottimo spumante che è in grado di durare fino a 10 anni. Caratteristiche Organolettiche: colore giallo paglierino con riflessi dorati. La spuma si dissolve rapidamente e il perlage è fine e persistente. Il bouquet si apre sulla nota dei lieviti, seguita da sentori di frutta secca tostata e nette sfumature minerali. Abbinamenti Gastronomici: molto apprezzato come aperitivo, da solo o abbinato alle più saporite preparazioni di antipasti, come verdure fritte, torte salate, salumi e formaggi. Adatto ad accompagnare un intero pasto a base di pesce e crostacei, senza limitazioni. Servire a 6-8º C.
"Il Montebello" Durello Passito dei Monti Lessini è un vino assolutamente di nicchia, presente sul mercato in limitata quantità date le difficoltà produttive. Si ottiene da una attenta selezione in vigneto dei grappoli adatti all'appassimento che avviene in un fruttaio particolare, in un locale sottotetto asciutto e molto ventilato. A marzo, dopo la spremitura, il mosto subisce una lenta fermentazione in cantina sotterranea alla temperatura di circa 15 ºC. Parte dell'affinamento avviene in barrique per arricchirne il profilo organolettico finale. Caratterisliche Organolettiche: giallo oro brillante. Ricco di sentori di frutta matura, confettura di albicocche, fichi secchi uniti ad una leggera speziatura. Abbinamenti Gastronomici: si abbina perfettamente a formaggi a base di latte crudo. come il morlacco, e formaggi grassi o erborinati di media stagionatura. Risulta ottimo da conversazione e a fine pasto. Servire a 12-14º C.

Casa Cecchin Casa Cecchin

Note storiche: Duracina, Durasena, ma anche Rabbiosa, Caina e Cagnina: secoli, tradizioni e modi diversi per definire l'uva Durella. E' un'uva bianca, che pur nel pieno della maturazione mantiene una pigmentazione verdognola, quasi un colore acerbo. Durella è il vitigno la cui presenza è riscontrata nello Statuto della Comunità di Costoza datato 1292. L'area in cui l'uva Durella è diffusa comprende cinque vallate che congiungono la pianura veneta con il Trentino: la Val d'Illasi, la Val d'Alpone e la Valle del Chiampo, che fanno parte della Lessinia orientale, cui vanno aggiunte le valli dell'Agno e del Leogra, che hanno come punti di confluenza le Piccole Dolomiti. Il Durello è particolare in ogni suo aspetto, dall'uva fino all'accostamento in cucina. E' preferito in abbinamento con cibi forti, quelli tipici della tradizione locale, come ad esempio la soppressa di Valli del Pasubio, con il celeberrimo baccalà alla vicentina e con le trippe. E ancora, con i funghi chiodini, le noci, il salame ai ferri, il formaggio, le chiocciole o corgnoi, come si dice in area vicentina o bogoni in quella veronese. L'accostamento vede bene il Durello anche con l'anguilla di Comacchio, la trota, e polenta e renga. Il Durello, grazie alla sua rilevante acidità naturale è molto adatto alla produzione di spumanti, sia con il sistema classico e sia con quello charmat. Questa nuova valorizzazione del vino Durello è piuttosto recente e risale circa ad una cinquantina di anni fa. Ancora più recente è la produzione di un quantitativo limitato di vino passito ottenuto dall'uva Durella. Dopo la vendemmia i grappoli vengono posti in luogo idoneo perché appassiscano per quasi tutto l'inverno, in un tempo tutto dedicato all'esaltazione dei sui elementi caratteristici, come l'acidità e lo zucchero, perdendo due terzi del peso. Quindi, la pigiatura e la fermentazione, lenta e a temperatura bassa per lunghi e pazienti mesi, durante i quali profumo, amabilità, sapore e colore sprigionano il valore delle cose pregiate. ll vino Lessini Durello è stato riconosciuto con la denominazione di origine controllata con il DPR del 25.06.87, entrato in vigore dopo la pubblicazione sulla G.U. il 9 gennaio 1988. Dopo 10 anni di denominazione abbiamo riunito i produttori del Lessini Durello sotto l'unica bandiera del Consorzio di Tutela che spazia tra 2 provincie e 27 comuni.

Come arrivare: dall'autostrada A4 prvenendo da Venezia, uscita Montecchio Maggiore, percorrere la SS11 in direzione Montebello, oltrepassato Montebello sulla destra la deviazione per Agugliana. Provenendo dalla direzione Milano, in A4, casello di uscita Montebello, percorrere la statale fino in prossimità di Montebello, prima di entrare nel centro abitato, sulla sinistra la deviazione per Agugliana. Da visitare nelle vicinanze villa Pisani a Lonigo e i castelli di Montecchio.

Casa Cecchin